CVA Canicattì su Anna magazine (Usa, Canada)

[:it]

La bella vita ad Agrigento

“A Life Well Lived In Agrigento” (La bella vita ad Agrigento): così Mari Loewen, giornalista canadese ospite della nostra azienda durante la Vendemmia 2015, descrive uno ricordo significativo del suo viaggio in Italia. Di seguito la traduzione dell’articolo.

La bella vita ad Agrigento. Uno dei miei più bei ricordi del viaggio in Sicilia viene dal più inaspettato dei posti. Un tranquillo angolo della campagna di Agrigento durante un lunch con Egle e Giovanni Caruso. Due cardiologi in pensione che hanno comprato una villa con un vigneto.  Giovanni  ci ha raccontato molte storie sulla sua carriera, sulla decisione di andare a vivere in campagna, sul vino, e sulla sua vita insieme ad Egle. Mentre scherziamo con lui, la signora Egle arriva dalla cucina con dei sorbetti al limone fatti da lei con i limoni della tenuta. Sorbetti biologici, freschi e deliziosi: davvero perfetti. E’ stata la cosa più buona che io abbia mai assaggiato.

Egle mi mostra la loro casa,  una struttura risalente al XVI secolo perfettamente conservata nel suo stato originale. “Tu vivi nel sogno di tutti” – le dico. Giovanni poi mi dice: “Mari, il mondo è pieno di opportunità incredibili. Non stare in un posto solo, viaggia e cerca sempre qualcosa da fare. Non fermarti e se qualcosa non funziona cambia. Non stare fermo in un posto che non ti soddisfa. La felicità viene quando tu cerchi sempre nuove avventure”.

Penso spesso a questo momento. E’ stato uno dei ricordi più belli che mi ha dato la Sicilia. Grazie

Agrigento, una città nella costa sud occidentale della Sicilia dove si trova la famosa area storica della Valle dei Templi, costruiti dai Greci tra il 430 a.C. e il 510 a.C. Con le sue antiche rovine, le architetture barocche e le meravigliose spiagge con il mare color turchese. Il posto ideale per chi cerca cultura, storia e relax.

Clicca sul titolo per leggere l’articolo originale

CVA Canicattì on Anna magazine

 [:en]

A Life Well Lived In Agrigento, Sicily.

One of my most beautiful memories of Sicily came in the most unexpected place. A quiet country setting, in Agrigento, over lunch with Egle and Giovanni Caruso.

Two retired cardiologists, recently married, who bought a villa and rolled up their sleeves. Giovanni, familiar, told us stories. The career, retirement, wine making, getting married for the second time. “What was I thinking?” he joked. Egle, appearing smitten, emerged from the kitchen, with homemade lemon sorbetto. From their own lemons. Organic, lovely, pale and fresh. Perfect. It was the most beautiful thing I ever tasted.

Egle showed me their home, 16th century architecture, still in its original state. “You are living everyone’s dream,” I said.

Giovanni continued. “Mari, the world is filled with incredible opportunity. Do not stay in one place. Travel, keep looking for the next thing. Never settle, if one thing doesn’t work try another. Don’t stay in a place that doesn’t work. Happiness comes when you continue to seek new adventure.”

I think of this moment often. It was one of my great gifts from Sicily. Grazie.
Agrigento, a city on the southern most coast of Sicily, (home to the famous historical attraction, Valley of the Temples, Greek temples built between 430BC and 510 BC) filled with ancient ruins, Baroque architecture and turquoise majestic beaches buzzing with life. The ideal place for those in search of culture, history, art and relaxation.

Click on the title to read full article

CVA Canicattì on Anna magazine[:]