Festa del primo maggio in cantina

Il primo maggio è nella nostra storia. Festeggiare in quel giorno i nostri 50 anni di vita, assume un carico emozionale che ha nel vissuto della nostra comunità il senso di una scelta di vita. Questo è lo spirito che animò i soci cooperatori di CVA Canicattì – afferma Giovanni Greco,  Presidente di CVA Canicattì – questo è l’antico legame che oggi vive e si proietta nel futuro, con vini e una reputazione produttiva centrata sulla qualità e il valore del territorio”.  Un anniversario che segna anche la continuità di un progetto che ha radici profonde nell’identità di una comunità di piccoli proprietari agricoltori e contadini:  “La dimensione familiare, pochi ettari e grande cura dei vigneti  – conclude Greco –  trovano nel Progetto CVA quella coerenza produttiva e quel know how  in grado di presidiare al meglio il mercato e dare valore al socio-agricoltore”.

Gli eventi del Cinquantesimo anniversario di CVA Canicattì proseguiranno con “La Festa del Primo Maggio in Cantina”, l’intensa giornata dedicata agli amanti del buon vino e alle famiglie nel segno dei sapori della tradizione e dei colori della primavera che si svolgerà nella storica sede di CVA Canicattì in contrada Aquilata. A partire dalle ore 10, immersi in un’atmosfera rustica e  gioviale, gli ospiti avranno la possibilità di gustare tutti i vini di CVA Canicattì abbinati a una selezione di prodotti di altreeccellenze del territorio. Tra panini con formaggi e salumi artigianali, arancine gourmet e cannoli, cous-cous e fritture di pesce, qualsiasi palato potrà scoprire il migliore abbinamento ai vini CVA posti in degustazione, con grande attenzione verso gli autoctoni Grillo e Nero d’Avola, vitigni a cui l’azienda ha posto grande interesse nel selezionare vigneti e produzioni. Una festa del Primo maggio – vissuta in cantina – dove la musica e la festa diventano puro coinvolgimento. Sul palco, infatti, si alterneranno una serie di artisti apprezzati come “I Malarazza 100% terroni”, il duo “Piera Lo Leggio & Emanuele Di Bella”, la band “Gaalgui Nguewel – authentic sound from Senegal”, poi ancora “Tribute – Simple Minds” e  gli interventi diffusi del  “Gruppo Folk Città di Agrigento”.

La Festa del Primo Maggio in Cantina sarà realizzata con il contributo di Credito Siciliano – Creval